PREZZI PIÙ BASSI
RISPARMIA FINO AL 60%
CONSEGNA GRATUITA
CON ORDINI SUPERIORI A 25€
AFFIDATO
TRASPARENTE, TESTATO
VASTA GAMMA
1200+ PRODOTTI

Pre-workout: cosa assumere

Unisciti alla Conversazione

Pre-workout: cosa assumere

Un sacco di persone, in particolar modo chi inizia in palestra, si saranno chiesti: cosa bisogna assumere nel pre e post-workout? Scopriamo insieme a Francesco Grezza quali sono insieme i prodotti adatti alla fase di pre-allenamento.

Pre-workout

Il pre-workout e necessario per poterci sostenere al meglio nella performance che ricerchiamo e vogliamo dal nostro allenamento. Ci consente di rendere più produttivo il nostro lavoro sia muscolare che mentale, poiché ci aiuta a mantenere i livelli di glicemia nel sangue costanti questo e necessario per un corretto funzionamento fisiologico protraendo l’allenamento per il tempo necessario, supportandoci al meglio e contribuisce a ridurre lo stress intenso che si va a creare al nostro organismo durante la sessione, senza raggiungere un deficit energetico e idro salino che porta a richiedere un tempo di recupero eccessivamente maggiore tra una serie e l’altra durante la sessione e nel recupero post-allenamento poiché lo rende un componente fondamentale che va a pesare sull’efficienza dello stimolo allenante.

Per questo fattore l’alimentazione a livello dei macro nutrienti assunti durante il giorno e l’integrazione sono un fattore fondamentale che ci consente di creare tutti questi presupposti per sostenerci e trarre il massimo dal proprio allenamento, recupero e raggiungimento dei nostri obiettivi poiché l’alimentazione ha un ruolo fondamentale su questo e non va per nulla trascurata.

Prima dell’allenamento (almeno un paio di ore prima) per poter consentire la digestione per lo meno parziale, dove ovviamente più sarà la quantità di cibo ingerita maggiore sarà il tempo di digestione, e ideale fare un pasto che sia fondamentalmente energetico solitamente non dovrebbe essere al di sotto delle 250 kcal e deve essere di elevata digeribilità, favorendo la prevalenza di carboidrati complessi a medio – basso indice glicemico che consentono di mantenere appunto i livelli di zuccheri nel sangue costanti fornendoci energia per un buon lasso di tempo durante il nostro allenamento.

Perchè e importante non assumere alimenti d’alto IG?

Alimenti con un indice glicemico troppo alto consumati prima di allenarsi andrebbero a innalzare troppo la glicemia nel quale si genererebbe un picco insulinico eccessivo che andrebbe a incidere negativamente sullo stato mentale a inizio allenamento e sulla perfomance, poiché ,si avvertirebbe inizialmente un buon quantitativo di energia ma successivamente con il subentrare dell’insulina si avrà un netto calo di energie in breve tempo. Inoltre mischiare un alimento contenente un buon quantitativo di fibre con un altro alimento d’alto indice glicemico consente di bilanciare l’assorbimento dei glucidi mantenendo la glicemia piuttosto costante per diverse ore.

Non bisogna neanche esagerare con le fibre e i grassi poiché anche loro andrebbero a rallentare ulteriormente i tempi di digestione nel quale in quel lasso di tempo il sangue e chiamato a concentrarsi maggiormente nello stomaco e se privato alla sua funzione per dirigersi verso i muscoli durante l’allenamento può causare problemi anche seri alla digestione.

In breve, l’alimentazione e l’integrazione prima dell’allenamento in palestra deve innanzitutto garantire un sostegno energetico per: Risparmiare il glicogeno di riserva e mantenere buoni livelli glicemici fino all’inizio della seduta.

Bulk Powders non e rimasta con le mani in mano e ha appunto creato un potente integratore per il Pre-Workout. ELEVATE e un integratore con ben 13 principi attivi, Vitargo, Beta-alanina, Arginina alfa-chetoglutarato, Citrullina malato, Trimetilglicina, Taurina, Glucuronolattone, L-Tirosina, Estratto di semi d’uva, Caffeina, ActiNOS, Vitamina B6, BioPerine.

A cosa servono questi 13 principi attivi? Scopriamo dunque le loro funzioni:

Vitargo:

Nell’Ambito Sportivo Il Vitargo Viene Assunto nel pre-allenamento ma anche nel post-allenamento come vedremo in seguito, poiché il vitargo garantirebbe un rilascio graduale di energia, necessario a sostenere performance prolungate, come negli sport di endurance, ed evitando fenomeni di ipoglicemia reattiva. Quindi risulta essere utile nel miglioramento della performance e nel recupero muscolare migliorando la performance atletica, sia negli sport di forza che di endurance; oltre a contribuire alla riduzione del catabolismo muscolare ed aminoacidico. Il Vitargo quindi, ha il vantaggio di garantire un rilascio controllato e più prolungato nel tempo di glucosio rispetto ad altri integratori a base di carboidrati, garantisce anche una miglior risposta insulinica evitando fenomeni di ipoglicemia che inciderebbero negativamente sulla performance atletica.

Beta-alanina:

Nell’Ambito Sportivo, la B-Alanina viene utilizzata per migliorare le prestazioni fisiche poiché diminuirebbe la sensazione di fatica sia nelle perfomance aerobiche che anaerobiche fungendo da tampone muscolare vista l’alta capacità che ha di rigenerare carnosina che è in grado di tamponare l’acido lattico nei muscoli che si va a formare durante l’allenamento. Studi Scientifici hanno dimostrato come la B-Alanina sia in grado di:

  • Incrementare il pull muscolare di Carnosina di oltre il 60%
  • La capacità di allungare i tempi di esercizio e di ritardare la comparsa di fatica muscolare.
  • La capacità di migliorare le proprietà contrattili muscolari.
  • La capacità di prevenire il catabolismo muscolare.

Arginina alfa-chetoglutarato:

Nell’Ambito dello Sport l’Arginina viene impiegata per il suo ruolo principalmente antiossidante ed a regolare le difese immunitarie, durante sessioni allenanti in particolar modo quelle intense, piuttosto che prolungate. Oltre a favorire la stimolazione del GH, con effetti lipolitici e anabolici, induce la produzione di ossido nitrico causando una vasodilatazione che aumenta il flusso sanguigno favorendo l’apporto di nutrienti alle cellule muscolari, migliorando così il loro trofismo.

Citrullina Malato:

Nell’Ambito dello Sport la Citrullina malato e sintetizzata principalmente a partire dall’arginina come sottoprodotto della reazione operata da enzimi, che producono ossido nitrico a partire dall’arginina favorendo il flusso sanguigno aumentando la vasodilatazione, e aumentando significativamente sia i livelli plasmatici di arginina che di Citrullina. Studi Scientifici hanno dimostrato come la Citrullina Malato garantirebbe un aumento dei livelli di arginina del sangue quasi doppi rispetto ad una stessa

dose di arginina a lento dosaggio, e circa il 20% superiori a quelli di una stessa dose di arginina a rilascio immediato.

Favorendo Inoltre:

  • L’Incremento del rilascio dell’ormone della crescita.
  • L’Aumento della massa magra.
  • Migliore performance sportiva.
  • Incremento delle capacità resistive e di forza massimale.
  • Incremento della velocità di recupero

Trimetilglicina (TMG) o BETAINA:

Nell’Ambito dello Sport la Betaina che è una sostanza naturale estratta dalla barbabietola da zucchero, a cui deve il proprio nome. Studi scientifici hanno riconosciuto gli effetti della betaina sul miglioramento della prestazione negli sport di durata breve la betaina si comporta come un osmolita, cioè una sostanza che favorisce la regolazione del volume e dell’idratazione cellulare.

L’University of Connecticut (UConn) ha ideato uno studio in cui alcuni uomini che si erano allenati per almeno 3 mesi hanno assunto un integratore di betaina, dopo aver analizzato tutti i risultati ottenuti, i ricercatori hanno scoperto che la betaina aveva svariati benefici sulle prestazioni di forza, aumentato la potenza massima del 16%/25%. Sembra, quindi, che la betaina possa permetta di sollevare carichi più pesanti, ma non aumentare il numero totale di ripetizioni.

La Betaina sembrerebbe esercitare diverse funzioni:

  • Azione epatoprotettiva nei confronti di intossicanti ambientali
  • Azione lipotropica (attività utile nel prevenire ed accelerare la rimozione di grasso deposto) nei confronti del fegato grasso.
  • Azione antidepressiva.
  • Azione neuroprotettiva.
  • Azione potenziale attività dimagrante.
  • Aumento dei livelli di forza.

Taurina:

Nell’Ambito dello Sport la taurina ha trovato la sua applicazione grazie ai suoi effetti energizzanti. Tuttavia, tale aminoacido e in grado di sviluppare diverse funzioni come a d’esempio:

  • Aumentare le riserve energetiche dell’organismo.
  • Ridurre il danno muscolare indotto dall’esercizio fisico intenso.
  • Incrementare la massa magra.
  • Migliorare la performance atletica.

Glucuronolattone:

Il glucoronolattone è un metabolita naturale del glucosio, e viene sintetizzato nel fegato Il glucoronolattone prende parte alla formazione del glicogeno ed è un componente strutturale dei tessuti connettivi. Nell’Ambito dello Sport viene utilizzato negli integratori per i suoi effetti; antifatica, antistress ed energizzanti, il glucoronolattone partecipa alla sintesi del glicogeno e della Vitamina C, ovviamente nell’uomo l’acido L-ascorbico non può essere prodotto dal nostro organismo e deve quindi essere ricavato dagli alimenti o integratori.

L-Tirosina:

Nell’Ambito dello Sport L-Tirosina viene sintetizzarla a partire dalla fenilalanina. La tirosina risulta essere molto importante in quanto e precursore di vari ormoni e neurotrasmettitori, in particolar modo gli ormoni tiroidei e le catecolammine. Per questo motivo risulta importante poiché ha numerosi fattori di crescita. L-Tirosina promuove la sintesi dei neurotrasmettitori migliorando l’umore e le capacità cognitive i particolar modo svolge la sua efficacia nei soggettivi con elevata condizione di stress, svolgendo un ruolo non di poco conto contro l’affativamento favorendo l’aumento delle performance fisiche e mentali.

Estratto di semi d’uva:

L’estratto di semi d’uva contiene polifenoli che, come meccanismo di azione, sembrano essere simili a quelli del Tè Verde. Gli antiossidanti sono la principale arma che utilizza il nostro corpo per combattere i radicali liberi.

Proprietà dell’estratto di semi d’uva:

  • Fonte di vitamina E.
  • Fonte di Flavonoidi.
  • Fonte dell’acido linoleico.
  • Fonte di OPC (protoantocianidine oligomeriche) sono bioflavonidi e sono considerati come un antiossidante potenzialmente efficace.

Caffeina:

Nell’Ambito dello Sport la Caffeina viene impiegata come stimolante, tra i suoi effetti ha la capacità di liberare le catecolamine. Questi ormoni sono chiamati rispettivamente adrenalina e noradrenalina. La loro azione, e massima durante uno sforzo intenso, che agisce sia a livello centrale che periferico. Per preparare il corpo a sostenere questo grosso impegno psicofisico le

Catecolamine:

  • aumentano il flusso coronarico (maggiore apporto di sangue al cuore).
  • aumentano la gittata cardiaca (maggiore apporto di sangue ai tessuti).
  • aumentano la pressione arteriosa.
  • aumentano il flusso ematico muscolare.
  • aumentano il metabolismo, la produzione di glucosio, la lipolisi e blocca i recettori dell’adenosina, (pertanto vengono utilizzati i grassi come carburante, risparmiando le riserve glucidiche favorendo il dimagrimento. Inoltre la caffeina ha effetti analgesici nel sistema nervoso centrale, diminuendo anche la percezione di fatica e migliorando la velocità di reclutamento delle fibre nervose.

ActiNOS:

L’ActiNOS (ossido nitrico sintasi) sono peptidi attivi del serio di latte ottenuti utilizzando tecnologie di separazione frazionamento avanzate, che vengono assorbiti velocemente e aumentano di circa il 950%, il flusso sanguigno offrendo un effetto effetto pump eccezionale.

Vitamina B6:

La vitamina-b6 svolge la funzione di coenzima di molti enzimi coinvolti nel metabolismo degli aminoacidi, è necessaria per la sintesi dei neurotrasmettitori serotonina e noradrenalina e per la formazione della mielina, inoltre viene utilizzata in particolar modo nell’ambito sportivo poichè contribuisce al metabolismo energetico, contrastando stanchezza e affaticamento. Essa partecipa alla trasformazione e utilizzazione dei macronutrienti, ed’è indispensabile per attivare il rilascio delle riserve energetiche immagazzinate sotto forma di glicogeno nei muscoli e nel fegato. Per questo motivo aiuta nel contrastare stati di stanchezza e di affaticamento.

Bioperine:

La Bioperine è un estratto al 95% di piperina, contribuisce ad’ accelerare l’assorbimento e migliora la biodisponibilità di alcuni nutrienti e amminoacidi e stimola la secrezione di zuccheri nel pancreas. Degli studi clinici hanno dimostrato che la bioperina migliora la biodisponibilità delle vitamine (C – B6), beta-carotene, degli aminoacidi, del coenzima Q10, del selenio e anche l’EGCG, la principale molecola anticancro del tè verde.

Conclusioni riguardo l’utilizzo di ELEVATE nel pre-allenamento:

ELEVATE, per questi motivo ha tutti quei presupposti per poter essere un prodotto di qualità studiato apposito per gli sportivi che cercano di trarre il massimo supporto nel proprio allenamento, essendo un prodotto unico nel suo genere lo rende particolarmente indicato come pre-workout, essendo perfettamente abbinato a delle proteine come Informed Whey per poter avere un pre-workout completo a 360°, grazie alla sua formula facilmente mescolabile, 1 misurino circa 27 gr mescolato in 250 ml di acqua basta per avere un preworkout velocemente assimilabile in 30/40 minuti dimezzando nottevolmente i tempi di digestione di un pre-workout solido, avendo il beneficio di un pre-workout essenzialmente completo e ricco di tutti quei elementi che uno sportivo necessità e non può farne a meno, rientrando tra gli integratori molto utili visto che difficilmente si possono integrare tutti questi elementi in unico pasto con la semplice alimentazione e nei dosaggi indicati dal prodotto.

Autore

Francesco Grezza: Personal Trainer, Motivational and Inspirational Sports, Health and Wellness.

Francesco lo trovi su Instagram, Facebook, Twitter e Youtube

I commenti sono chiusi.